mercoledì, 14 marzo 2018

Sorgenia con il Politecnico di Milano per la crescita dei talenti: al via i primi progetti

Un progetto volto a promuovere innovazione e crescita in azienda. Due i progetti finalizzati all’engagement del cliente e al miglioramento della user experience, l’e-mobility e lo sviluppo del mondo dei prosumer.






talento

Si è appena concluso Talent Development Program di Sorgenia (operatore italiano per la produzione e vendita di elettricità e per la vendita di gas naturale), realizzato in collaborazione con la School of Management del Politecnico di Milano per valorizzare i giovani talenti presenti in azienda. Venti le persone coinvolte – selezionate in base all’età e alla permanenza in Sorgenia (meno di 35 anni ed esperienza di almeno due anni in azienda) -, con formazione universitaria di vario tipo e provenienza da aree differenti per dar vita a un percorso trasversale, volto a promuovere innovazione e crescita in azienda.

 
Il programma si è svolto nell’arco di otto mesi, con obiettivi di sempre crescente difficoltà ma accomunati dal principio dell’innovazione che guida il brand in ogni campo d’azione, così da preparare un gruppo selezionato di talenti per ruoli e responsabilità future, aumentare l’efficacia gestionale e la conoscenza interfunzionale, coltivare competenze manageriali e di leadership nonché rafforzare l’allineamento e la condivisione rispetto alla vision, alla mission e ai valori di Sorgenia.

 
Dopo una fase iniziale di digital learning durata circa un mese, sono seguiti tre workshop in aula. I partecipanti hanno dato vita a quattro gruppi, di cinque persone ciascuno, guidati da quattro coppie di mentor di Sorgenia, afferenti all’area comunicazione, marketing, digital e innovazione e generazione. I talenti hanno studiato ed elaborato i differenti progetti con l’obiettivo di dar vita a soluzioni fortemente innovative e capaci di contribuire allo sviluppo del business aziendale, anche andando a mappare aree contigue a quelle nelle quali oggi l’azienda opera. La presentazione finale si è svolta al Politecnico nel mese di febbraio davanti ai professori dell’Ateneo e al management di Sorgenia.

 
Le idee ritenute in linea con l’identità di Sorgenia e promettenti dal punto di vista industriale saranno trasformate in un prototipo e testate. Gli ambiti su cui i giovani talenti hanno lavorato sono quello digital con due progetti finalizzati all’engagement del cliente e al miglioramento della user experience, l’e-mobility e lo sviluppo del mondo dei prosumer.

 
Il percorso è stato costruito nell’ottica di sviluppare un apprendimento che usufruisse delle più avanzate tecnologie e funzionalità sia a livello individuale, sia collaborativo e peer-to-peer sia in aula con docenti, esperti esterni e testimoni aziendali.

 
“Crediamo che un’azienda innovativa debba prima di tutto investire nei nuovi talenti e dare loro l’opportunità di realizzare al massimo il proprio potenziale. Siamo certi di aver fatto un grande passo in avanti in questa direzione, grazie a questa iniziativa progettata e sviluppata insieme al Politecnico di Milano che è oggi una istituzione riconosciuta a livello internazionale nell’ambito dell’innovazione e della formazione universitaria. Vogliamo coinvolgere in azienda sempre più giovani brillanti con i quali dar vita a idee di successo”, ha detto Alberto Bigi, Chief Innovation & Development Officer di Sorgenia.

 

a cura della Redazione
Tags: e-mobility, Politecnico di Milano, prosumer, Sorgenia, Talent Development Program, user experience

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »