GEOLAVORO

Le rotte senza confini del lavoro, della formazione e dell’impresa.

lunedì, 9 dicembre 2013

Lavorare a Dubai: stipendi alti, benefits e tante opportunità

Avete mai pensato di lavorare a Dubai? Rappresenta una delle città più ricche del medio oriente e offre opportunità per gli stranieri che vogliono lavorare.






United Arab Emirates - Urbanism - Dubai Marina

Negli Emirati Arabi lo sviluppo economico è correlato, ovviamente, all’andamento delle vendite petrolifere, dal momento che esse rappresentano circa il 70% delle entrate pubbliche totali e il loro contributo al PIL nel 2011 è stato pari al 23%. Le Autorità incoraggiano l’intervento del capitale privato in quei settori in cui tradizionalmente predominava il capitale pubblico.

 

In particolare l’Emirato di Abu Dhabi ha cominciato a ridurre i finanziamenti a tasso zero alle imprese del settore delle costruzioni che fino ad oggi utilizzava come canale di ridistribuzione del reddito ottenuto dalle vendite petrolifere. Dubai è  da questo punto di vista, in una posizione più debole in quanto deve fare i conti con riserve petrolifere in via di estinzione. Il punto di forza di Dubai è lo sviluppo del settore commerciale con tutti i servizi ad esso connessi. Ma tra i settori in espansione troviamo turismo e settore manifatturiero.

 

Dubai – L’economia di Dubai ha due capisaldi importantissimi: il commercio e il turismo. Fino a poco tempo fa, a farla da padrone, era il settore edilizio che però ha conosciuto recentemente una certa contrazione. Il PIL ha fatto registrare un incremento come aveva messo in budget Ahmed Ben Said, capo della commissione economica di Dubai, il quale aveva tenuto in considerazione una crescita del turismo, attorno al 6%, e di una altrettanto florida situazione del commercio. Dubai significa in arabo “lucertola” o “piccola locusta” ed è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti. Si trova a sud del Golfo Persico nella Penisola Araba. Anche se la capitale degli Emirati è Abu Dhabi, Dubai rappresenta la seconda città più popolata e secondo la legislazione nazionale, sono le uniche due città che hanno diritto di veto riguardo le questioni critiche di rilevanza nazionale.

 

Trovare lavoro – Moltissime sono le opportunità di lavoro a Dubai per gli italiani. Attualmente sul sito lavoroadubai.it ci sono oltre 250 offerte di lavoro in vari settori ed in particolare nel settore IT dove il governo di Dubai sta puntando per attrarre investimenti esteri. Anche la nascita di un parco tecnologico come il Dubai Internet City fa di questo settore uno dei più ricchi di offerte di lavoro. Per maggiori info visita la pagina dedicata alle offerte di lavoro: www.lavoroadubai.it. Un altro sito interessante dove trovare offerte di lavoro è Job in Dubai dove potrete trovare annunci di lavoro interessanti: www.jobsindubai.com.
A Dubai la lingua ufficiale è l’Arabo, ma ovviamente per coloro che sono alle prime armi è chiesto almeno la conoscenza della lingua inglese di un livello medio- alto per iniziare.

 

Costo della vita – La valuta utilizzata nei Emirati Arabi e non solo a Dubai è il Dirham degli Emirati Arabi Uniti chiamati anche AED. 1 € equivalgono a 5,01 AED. A Dubai l’assenza di un sistema di imposte  rende il costo della vita generalmente basso, anche se per alcuni prodotti di importazione e a causa dell’inflazione rendono alcune cose più costose che in Europa. Le bollette dell’acqua, corrente elettrica e gas vengono parzialmente coperte dallo stato che è anche proprietario delle compagnie che forniscono questi servizi (tranne la fornitura di bombole dl gas) a prezzi stracciati, per agevolare la popolazione locale. Quindi, a Dubai, le bollette non rappresentano un incubo come in Europa. A seconda di quanto è grande una casa le bollette oscillano tra i 1200 e i 5000 Dirham (dai 239 ai 998 euro annui). Per avere maggiori info sul costo della vita visita la pagina dedicata con un’analisi dettagliata: www.justlanded.com/italiano

 

Retribuzioni medie – Le aziende che offrono lavoro garantiscono diversi benefits e uno stipendio adeguato. Il sistema a Dubai è strutturato sulla falsa riga di quello americano. Per la maggior parte dei posti lavoro viene garantito uno stipendio base, un alloggio, rimborso spese e vari benefits. I stipendi base partono dai 1200€ netti agli oltre 4000€ netti al mese.

 

Alloggio – Per trovare un’abitazione ci si può rivolgere alle agenzie immobiliari  oppure online dove sono moltissimi gli annunci di case in affitto o in vendita. Gli affitti variano dai 28,000 AED (5594,12€) all’anno ai 1,000,000 AED (199.789,88€) l’anno. Quindi le possibilità di alloggio sono molto ampie. Un utile sito web per farsi un’idea è www.bhomes.com: inserite nel motore di ricerca Dubai e troverete una lista molto ampia di case in affitto o in vendita.

 

Visti e Permessi di lavoro – Gli italiani che vogliono vivere o lavorare a Dubai non hanno problemi nell’ottenimento del visto: Le partiche in questo senso, spesso, vengono espletate direttamente dalle aziende per la quale si viene assunti. In ogni caso per entrare a Dubai è necessario avere un passaporto la cui validità sia almeno di sei mesi, se il viaggio è dovuto a motivi di lavoro, e di tre mesi se il viaggio è fatto per motivi turistici; sei foto formato tessera; se si è sposati spesso viene richiesto il certificato di matrimonio; se ci si trasferisce o si soggiorna nel Dubai con la famiglia è necessario avere il certificato di nascita di tutti i componenti; se il motivo del viaggio a Dubai è il lavoro può essere necessario avere una copia del contratto di lavoro. Un consiglio è comunque quello di portarsi sempre dietro il proprio passaporto. La legislazione può cambiare nel tempo per questo è utile informarsi contattando il consolato Emirati Arabi.

 

Link Utili – Ricordiamo il sito Lavoroadubai.it per avere info generali su come trasferirsi e vivere a Dubai; l’ICE, agenzia per la promozione all’estero e internazionalizzazione delle imprese italiane dà molte informazioni sull’economia e la situazione legislativa del paese:  www.ice.it/emirati. Un altro sito interessante è dubaiblog.it dove potrete avere altre informazioni utili e interessanti: www.dubaiblog.it

di Hu Yu Li
Tags: arabo, Asia, Dubai, Emirati Arabi, lavorare all'estero, lavoro Dubai, Medio Oriente, Oriente, Penisola Araba

Per questo articolo sono presenti 23 commenti:

  1. joseph david scrive:

    Sono un piccolo artigiano con molta esperienza nel campo della metalmeccanica che va dalla piccola ringhiera alla carpenteria pesante. Ho un operaio e vorrei intraprendere dei lavori importanti con responsabilità a Dubai

Lascia un commento »