Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta

LEGGI ANCHE...

Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, nella giornata odierna in Italia si registrano 8.085 nuovi casi di Covid a fronte di 287.026 tamponi (molecolari e antigenici) effettuati nelle ultime 24 ore con un tasso di positività che si attesta al 2,8%, in aumento dello 0,3% rispetto a ieri quando si attestava al 2,5%. Il numero delle vittime nelle ultime 24 ore è di 201 unità a fronte dei 262 decessi registrati nella giornata di ieri per un totale 123.745 morti.

La situazione negli ospedali. Nelle ultime 24 ore sono in calo di 99 unità le persone ricoverate in rianimazione, sempre stando al saldo giornaliero tra ingressi e uscite, mentre gli ingressi giornalieri in terapia intensiva, stando ai dati diffusi dal Ministero della Salute, sono stati 81 (ieri 91) per un totale di 1.893 pazienti. Nei reparti ordinari (pneumatologia e malattie infettive) sono in calo di 672 unità i pazienti ricoverati rispetto a ieri, per un totale di 13.608 persone.

Sono in calo tutti i numeri legati a nuovi casi e decessi per il coronavirus. È quanto emerge dal monitoraggio settimanale della Fondazione Gimbe, riferito ai giorni che vanno dal 5 all’11 maggio 2021. In dettaglio, rispetto alla settimana precedente, il monitoraggio rileva una diminuzione di nuovi casi (63.409 vs 78.309, pari a -19%) e decessi (1.544 vs 1.826, pari a -15,4%). Scendono anche i casi attualmente positivi (363.859 vs 413.889, -50.030, pari a -12,1%), il numero delle persone in isolamento domiciliare (346.866 vs 393.290, -46.424, pari a -11,8%), i ricoverati con sintomi (14.937 vs 18.176, -3.239, pari a -17,8%) e le terapie intensive (2.056 vs 2.423, -367, pari a -15,1%). I trend sono in riduzione in tutte le regioni. Tuttavia, continua a salire leggermente l’Rt medio calcolato dall’Istituto superiore di Sanità sui casi sintomatici a 14 giorni, che rispetto al valore di 0,85 (range: 0,80-0,91) della scorsa settimana ha raggiunto lo 0,89 (range: 0,85-0,91).

“L’ulteriore calo dei nuovi casi settimanali – dichiara il presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta – riflette gli ultimi effetti di sei settimane di un’Italia tutta rosso-arancione“.

Dopo l’arrivo della loro piccola Mia, finalmente Filippo Magnini e Giorgia Palmas hanno detto SI.
La bella showgirl e il campione di nuovo, si sono sposati con il rito civile celebrato mercoledì 12 maggio a Milano.

Nel rispetto delle regole anti-covid, alla cerimonia hanno partecipato solo i parenti più stretti.
A darne notizia, è stata proprio la coppia, che con uno scatto su Instagram, hanno reso partecipi di questa gioia tutti i loro fans che in questi giorni, non hanno fiutato l’odore di fiori d’arancio nell’aria.

Ma dopo il rito civile, non mancherà anche quello religioso, che sarà celebrato con una grande festa quando l’allarme Covid sarà rientrato.
Entrambi su Instagram hanno condiviso un pensiero dolcissimo sugellato da un bacio:

“Abbiamo detto sì. C’eravamo solo noi, i nostri testimoni e i nostri familiari stretti e sì, c’erano anche le mascherine. Ma c’era anche tutto il nostro Amore, i nostri progetti, i sogni e la voglia che abbiamo di stare insieme per tutta la vita. Arriverà poi anche il giorno che sì lo diremo davanti a Dio e davanti a tutti i nostri amici e con le famiglie al completo e allora tutto sarà perfetto, ma lo faremo solo quando questo momento difficile passerà per tutti e la serenità tornerà a regnare sovrana e festeggiare per tutti avrà un sapore autentico. Ora siamo felici, di una felicità nuova, sincera, siamo marito e moglie e davvero, non vedevamo l’ora”.

Filippo Magnini e Giorgia Palmas hanno iniziato la loro relazione nel 2018 e il 25 settembre 2020 sono diventati genitori della piccola Mia. Oggi il sogno di diventare marito e moglie si è realizzato e come in ogni favola: possano vivere per sempre felici e contenti.