Il Lavoro Sicuro

Lavoro e salute, un binomio inscindibile. In collaborazione con INDUTEX

martedì, 3 aprile 2018

Crescono le vittime sul lavoro

Dopo alcuni anni di calo, in concomitanza con la crisi, lo scorso anno hanno ripreso ad aumentare. Nei primi tre mesi di quest’anno la crescita è del 12%.






novità-infortuni-sul-lavoro-730x410

Ogni giorno una notizia di una morte sul lavoro. In questi primi 3 mesi del 2018, secondo l’Inail, si contano già 151 vittime (erano 133 nello stesso periodo dello scorso anno). Dal 2000 al 2016, nel periodo della crisi, abbiamo assistito a un calo costante, gli infortuni con esito mortale si erano dimezzati, ma dal 2017 sono tornati a crescere (1029). In questi 3 mesi ci sono stati un maggior numero di incidenti che hanno coinvolto più persone, almeno 2 lavoratori.

 

Secondo gli osservatori questa crescita è dovuta alla ripresa economica, accompaganta da un maggior utilizzo di lavoratori over 60, più esposti a incidenti, e a contratti a tempo determinato che portano a una maggiore rotazione dei lavoratori che difficilmente accumulano esperienza, soprattutto sul fronte dei rischi.

 

Naturalmente a tutto ciò si aggiungono gli scarsi investimenti in sistemi di prevenzione da parte di alcune imprese, soprattutto le più piccole. D’altro canto il sistema dei controlli pubblici è totalmente inadeguato.

 

Secondo i dati 2017 dell’Inail, gli infortuni, nel loro complesso, diminuiscono (-0,2%), ma nelle Regioni dove c’è maggior lavoro, come in Lombardia ed Emilia Romagna sono in aumento.

 

a cura della Redazione
Tags: Inail, infortuni

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »