lunedì, 9 settembre 2013

Un lavoro da sogno: 100mila dollari per fare il giro del mondo!

L’offerta è dell’agenzia Jauntaroo e la professione è quella del travel blogger. Siete pronti a partire?






travel-blogger

Dodici mesi in giro per il mondo, con uno stipendio che si aggira intorno ai 100mila dollari. Già sogni di partire? Ecco come fare.

 

Il bando – L’agenzia di viaggi Jauntaroo cerca un aspirante viaggiatore che per un anno giri il mondo, tutto spesato e con uno stipendio davvero interessante. Stiamo parlando di 100mila dollari. Il solo compito che dovrà svolgere questo neo-esploratore sarà quello di raccontare, attraverso il sito internet dell’agenzia, la sua esperienza, dando dei validi consigli ai turisti in vacanza.

 

Candidarsi – Per lanciare questa iniziativa è stato creato un sito ad hoc per le selezioni: per candidarsi bisogna realizzare un video di 60 secondi in cui ci si presenta, specificando perché si desidera partire. “Be original, be creative” è il consiglio degli organizzatori, e infatti alla pagina ‘candidates’ ci sono già caricati parecchi video divertenti: c’è un ragazzo bosniaco che racconta tramite cartoline i suoi viaggi, c’è una ragazza americana che si auto-intervista e ancora un ragazzo inglese che posta il video del suo ultimo tour ‘zaino in spalla’.

 

Attenzione, però: per le candidature, e quindi per dar vita al video, c’è tempo fino al 15 settembre.

 

I requisiti – L’agenzia elenca anche una serie di requisiti che deve saper dimostrare di avere il candidato ideale. “Forte capacità di scrittura e comunicazione, conoscenza della fotografia digitale, dell’editing video e dei social network. Voglia di viaggiare per lunghi periodi di tempo e abilità nel programmare e organizzare le diverse visite”.

 

Accanto a questa lista c’è anche quella – decisamente più ironica – degli ‘onori e oneri’ del vincitore. “Il nostro prescelto – continua il bando – dovrà ‘sopportare’ lunghi massaggi su spiagge incontaminate, dovrà esplorare cibi e culture delle popolazioni che incontrerà, dovrà essere sempre pronto per l’avventura e per voli aerei molto lunghi. E fondamentale sarà l’essere estroverso, rispettoso, umile e generoso”.

 

Le selezioni – Dopo aver esaminato le clip, che potranno anche essere votate dagli utenti tramite il sito, l’agenzia ‘restringerà il cerchio’ e annuncerà i primi 50 candidati. A quel punto toccherà alla rete decretare i primi cinque potenziali vincitori che raggiungeranno una meta, ad oggi segreta, per un colloquio con l’organizzazione.

 

Per saperne di più – www.bestjobaroundtheworld.com

 

Travel blogger – La professione che, per un anno in giro intorno al mondo, svolgerà il fortunato vincitore del premio Jauntaroo altro non è che quella di ‘travel blogger’. Nata come un hobby e diventata un mestiere solo qualche anno fa, con il boom dei social network, oggi questa professione – se svolta con onestà e serietà – può davvero far concorrenza alle tradizionali guide turistiche.

 

Si tratta di veri e propri diari personali in cui si raccontano originali esperienze di viaggio e non solo il ‘come, dove e quando’ tipico delle recensioni d’agenzia. Le principali fonti di guadagno di un travel blogger sono i banner pubblicitari e i post sponsorizzati. Certo, non si parla di cifre strabilianti, se si considera solo questo, ma l’aspetto più accattivante è sicuramente la possibilità di girare per il mondo.

 

Hotel, compagnie aeree, motori di ricera, noleggi auto contattano i travel blogger più ‘cliccati’ per offrir loro vacanze e servizi da sogno gratuiti.

 

Consigli – Diversi blogger consigliano, per migliorare le proprie pagine, di usare immagini e video originali, con filmati personali registrati durante il soggiorno. Poi, suggeriscono di utilizzare tutte le piattaforme dei social network, da Facebook a Twitter, passando anche da Instagram. Infine sottolineano l’importanza di dotarsi di una newsletter, di utilizzare una piattaforma WordPress e gli strumenti Seo, il linguaggio che permette l’indicizzazione sui motori di ricerca.

 

Dare un occhio per capire – Ecco una serie di ‘nomi utili’ per iniziare a capire questa professione. In lingua inglese vi consigliamo Wild About Travel, wild-about-travel.com:  è una famosa piattaforma che unisce diversi autori, fondata da Simon Falvo, oggi fa consulenza per tour operator, agenzie di viaggio e catene alberghiere. Divertente è poi il blog di Jools Stone, un ragazzo di origini scozzesi, diventato famoso per i suoi viaggi sulle rotaie: in www.trainsonthebrain.com blogger racconta i suoi originali spostamenti dalla Germania al lontano Oriente.

 

In italiano, blog molto curato è ‘il turista informato’,  www.ilturistainformato.it, oppure c’è Federica che racconta solo di viaggi low cost nel suo www.federicapiersimoni.it e Milena che spiega come muoversi per il mondo con dei bambini, in www.bimbieviaggi.it.

di Giulia Dedionigi
Tags: 100 mila dollari, agenzia viaggi, giro del mondo, guida turistica, Jauntaroo, tour operator, travel, travel agency, Travel Blogger, turismo, viaggi

Non sono presenti commenti per questo articolo.


Lascia un commento »