Home Autore

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta

LEGGI ANCHE...

“Ringrazio l’intera squadra di governo, ogni singolo ministro, per ogni giorno di questi mesi insieme”. E’ quanto avrebbe detto Conte nel corso della riunione del Consiglio dei Ministri tenutosi poco fa e in cui avrebbe annunciato la decisione di recarsi al Quirinale per rassegnare le sue dimissioni e rimettere il mandato nelle mani del Capo dello Stato.

Un Conte ter è alle porte? Dai capi delegazione del Movimento 5 Stelle, Alfonso Bonafede, del Partito democratico, Dario Francescini e di Leu, Roberto Speranza, arriva di nuovo e viene confermato il pieno sostegno a Giuseppe Conte. Le imminenti dimissioni del premier, infatti, per i giallorossi significa aprire la strada per un Conte ter sostenuto da una maggioranza parlamentare più ampia e solida rispetto a quella che si era riusciti a racimolare la scorsa settimana quando, con il fallimento dell”operazione responsabili’, il Governo aveva incassato la fiducia in Parlamento, anche se senza ottenere la maggioranza assoluta in Senato.

“Il passaggio per il cosiddetto Conte ter è ormai inevitabile ed è l’unico sbocco di questa crisi scellerata. Un passaggio necessario all’allargamento della maggioranza”, riferiscono, come riporta l’Agi – fonti pentastellate. “Noi restiamo al fianco di Conte”, assicurano i capigruppo del Movimento 5 Stelle di Camera e Senato, Davide Crippa ed Ettore Licheri.

Anche il Pd e Leu blindano il premier. “Con Conte per un nuovo governo chiaramente europeista e sostenuto da una base parlamentare ampia, che garantisca credibilità e stabilità per affrontare le grandi sfide che l’Italia ha davanti”, sottolinea il segretario dem Nicola Zingaretti. Sulla stessa linea Liberi e uguali che attraverso il Ministro della Sapute, Roberto Speranza ribadisce che “Giuseppe Conte è la persona giusta per guidare il Paese in una fase così difficile. Sono al suo fianco”.

Ad un passo dall’annuncio delle nozze (Leggi qui) , Fabrizio Corona si fa fotografare al fianco di Asia Argento. Insomma questo matrimonio pare che di fedele abbia solo l’attenzione dei media.

Nonostante la conferma sul presunto matrimonio sia arrivata direttamente dall’ex re dei paparazzi, della sua futura sposa Lia Del Grosso, neanche l’ombra. Beh, una coppia innamorata, prima o poi esce allo scoperto, ma Fabrizio Corona preferisce farsi vedere al fianco della sua ex Asia Argento.

Seppur finita male la loro storia d’amore, tra i due sembra non essere passato l’affetto e la stima, al punto che poche ore fa sono stati immortalati sui social mentre si baciavano.

Lei commenta lo scatto con il testo “Celebrate”, mentre lui commenta: “L’amore al di là del cuore” e alla foto abbina il post: “The show must go on”.

Ora se proviamo a interpretare la frase “Lo spettacolo deve continuare”, potremmo fare milioni di supposizioni: Corona e Del Grosso si sono lasciati? L’amore tra Asia e Fabrizio deve continuare? Beh insomma, tutti sappiamo che i “giochi di parole” di Corona sono machiavellici, ma intanto i fans continuano a chiedersi: “ma allora questo 3 febbraio, il matrimonio c’è o non c’è?”.

Mentre lui continua dunque a professarsi fidanzato, lei invece sarebbe single.
Solo la settimana scorsa a Verissimo, l’attrice ha dichiarato di avere ancora nostalgia per quell’amore vissuto insieme allo chef Anthony Bourdain, scomparso nel 2018.