Lavoro

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta

LEGGI ANCHE...

Le Borse europee aprono in calo, proseguendo sulla via imboccata alla vigilia, sulla scia della frenata di Wall Street. La crescita dei contagi da coronavirus in molte aree, Stati Uniti in primis, e i rischi per la ripresa dell’economia ostacolano l’andamento dei listini.

I dati. A Milano scende di oltre due punti Banca Generali dopo il presunto coinvolgimento dell’istituto nel caso, emerso con una inchiesta del Financial Times, delle cartolarizzazioni con sottostante crediti legati a società riferibili a organizzazioni criminali. Perdite superiori all’1% per Eni, Campari e Cnh Industrial. Utility e farmaceutici guidano invece i rialzi insieme a Tim (+0,6%): in evidenza Snam(+1%) tra le società infrastrutturali, Hera la migliore delle utility, ancora vivace Diasorin.

In lieve calo lo spread tra BTp e Bund nel mercato secondario telematico Mts. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (IT0005403396) e il Bund di pari durata ha iniziato la giornata a quota 162 punti base. In calo frazionale anche il rendimento dei decennali italiani che si attesta all’1,21% dall’1,22% del finale di ieri. Giù anche il petrolio di mezzo punto percentuale: il Wti agosto è a 40,4 dollari al barile, il Brent settembre a 42,88 dollari al barile. Oro stabile nel contratto spot a 1794 dollari l’oncia, in calo il future settembre a 1812 dollari l’oncia.

E’ ufficiale: il presidente Usa Donald Trump ha ritirato gli Stati Uniti dall’Oms. Per le regole dell’Organizzazione, che richiede il preavviso di un anno, la data di uscita sarà in vigore il 6 luglio 2021. Nonostante il taglio di 400 milioni di dollari minacciato da Trump nel maggio scorso, gli Usa dovranno rispettare i loro restanti obblighi finanziari per il prossimo anno. Il presidente aveva accusato l’Oms di inefficienza e di appiattimento sulle posizioni della Cina durante la pandemia del Covid-19.

Le accuse. Alla fine di maggio, Trump aveva detto che la Cina ha esercitato un “controllo totale” sull’Oms. L’amministrazione Trump ha accusato l’Oms anche di aver ignorato i primi segnali di trasmissione da uomo a uomo in Cina, compresi gli avvertimenti da Taiwan, che, a causa della pressione di Pechino, non fa parte delle Nazioni Unite. Joe Biden annullerà la decisione di Donald Trump di ritirare gli Stati Uniti dall’Organizzazione mondiale della Sanità “il primo giorno” della sua presidenza in caso di vittoria alle elezioni del 3 novembre.

“Chiamare la risposta di Trump al coronavirus caotica e incoerente non le rende giustizia”, ha detto il senatore Robert Menendez, il massimo esponente democratico della commissione per le relazioni estere. “Questo non proteggerà le vite o gli interessi americani, lascia gli americani malati e l’America da sola”.

Covid e casi in aumento’. Il deputato Ami Bera, lui stesso medico, ha detto che Usa e Oms hanno lavorato “mano nella mano” per debellare il vaiolo e quasi sconfiggere la polio. Quanto al Covid-19, “i nostri casi sono in aumento”, ha detto Bera. “Se la colpa è dell’Oms: perché gli Usa sono indietro mentre molti paesi, dalla Corea del Sud alla Nuova Zelanda, dal Vietnam alla Germania, sono tornati alla normalità?” Anche alcuni degli alleati repubblicani di Trump avevano espresso la speranza che egli stesse esercitando pressioni piuttosto che prendere una decisione definitiva di abbandonare l’Organizzazione mondiale della sanità.