ORIENTAMENTO AL LAVORO

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta

LEGGI ANCHE...

L’Ente Bilaterale EBITEMP aderisce alla Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne. Anche quest’anno nella ricorrenza del 25 novembre si registra un aumento del numero di donne vittime di violenza, fenomeno che non si arresta e che, anzi, si è acuito con l’emergenza pandemica.

Questa piaga si conferma essere trasversale per classi sociali, età e reddito nonché estremamente diffusa nel nostro Paese. Lo storico squilibrio di potere ed economico tra uomini e donne, così come il tentativo di limitare l’autodeterminazione delle donne, restano tra le cause che favoriscono comportamenti violenti.

Ebitemp, anche attraverso la sua commissione Pari Opportunità, rinnova il suo impegno a favorire “azioni positive” finalizzate al sostegno e alla protezione delle donne sul lavoro. A riguardo si adopera per promuovere e sostenere strumenti di diffusione della cultura di genere in linea con quanto stabilito nel CCNL della somministrazione di Lavoro anche in materia di recepimento dell’Accordo Quadro Interconfederale sulle molestie e violenze sui luoghi di lavoro.

Si impegna, inoltre, a monitorare attentamente le dinamiche occupazionali uomo-donna nell’ottica di rilevare le eventuali crticità e discriminazioni presenti nel mercato del lavoro per diversi soggetti deboli valorizzando, in particolare, la presenza delle donne e la loro professionalità.

Ebitemp conferma infine l’impegno a potenziare l’informazione tra le lavoratrici e i lavoratori somministrati in merito alle prestazioni di welfare messe a punto dal sistema bilaterale a sostegno della conciliazione lavoro-famiglia e della condivisione dei carichi di cure tra uomini e donne.

Finisce con due goal per il Real Madrid, la partita di ritorno di questa sera con l’Inter: è la prima volta nella storia, che i neroazzurri non vincono nessuna delle prime quattro partite del girone di Champions League.

Il prato di San Siro, questa sera ha visto una brutta Inter in affanno che non è riuscita a rivendicare la sconfitta dell’andata contro gli uomini di Zidane.

Ora la qualificazione agli ottavi si fa durissima: ultimi nel girone con 2 punti dopo 4 giornate.
Hazard sblocca subito la partita su rigore, mentre Vidal lascia i suoi compagni in 10 a causa di un’espulsione per proteste.

Rodrygo entra e segna dopo pochi secondi dalla ripresa e il Real Madrid anche questa sera porta a casa la vittoria.

Ovviamente non è mancato ad inizio match un minuto di raccoglimento in ricordo di Diego Armando Maradona.

Inter – Real Madrid

7′ rig. Hazard, 59′ Rodrygo

INTER (3-4-1-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni (46′ D’Ambrosio); Hakimi (63′ Sanchez), Gagliardini (78′ Sensi), Vidal, Young; Barella; Lautaro Martinez (46′ Perisic), Lukaku (86′ Eriksen). All. Conte

REAL MADRID (4-3-3): Curtois; Carvajal, Varane, Nacho, Mendy; Kroos, Modric, Odegaard (58′ Casemiro); Lucas Vazquez, Mariano Diaz (58′ Rodrygo), Hazard (78′ Vinicius). All. Zidane

Espulso Vidal (I) al 34′ per doppia ammonizione

Ammoniti: Gagliardini (I), Sensi (I)