Home Tags Posts tagged with "garanzia giovani"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta

LEGGI ANCHE...

Gkn convoca il tavolo di consultazione sindacale per domani nella sede di Confindustria Firenze, ma la Fiom non ci sta e stigmatizza il comportamento sia dell’azienda che dell’associazione. “Avevamo già chiarito- spiega in una nota il segretario provinciale di Fiom, Daniele Calosi- che la sede naturale dell’incontro sarebbe dovuta essere quella del ministero dello Sviluppo economico. La convocazione dell’incontro per domani conferma ancora una volta la volontà della Gkn di escludere dai giochi le istituzioni locali e nazionali, con l’evidente obiettivo di procedere il più velocemente possibile verso la chiusura dello stabilimento di Campi Bisenzio”.

Come Fiom, ribadisce, “abbiamo chiaro che la procedura prevista dal nostro contratto nazionale non obbliga le parti alla partecipazione o all’utilizzo della sede istituzionale, ma allo stesso tempo non lo vieta”. E pertanto, aggiunge, “è anche impensabile, data la rilevanza industriale e sociale, gli interessi in gioco e la dimensione nazionale della vertenza, che le istituzioni democratiche presso cui si sono svolti gli incontri fino ad ora possano essere escluse, a maggior ragione dal momento che l’azienda si rende disponibile al confronto in sede istituzionale proprio nella lettera in cui ci convoca alla consultazione di domani”.

Ribadendo che la sede idonea all’incontro è il tavolo ministeriale, Calosi riserva una stilettata anche agli industriali: “Non siamo certo meravigliati, ma ci preme comunque sottolinearlo dato che la stessa organizzazione datoriale lo scorso 9 luglio in una nota stampa ufficiale, aveva preso le distanze dal comportamento dell’azienda e chiesto il rispetto dell’avviso comune. A quanto pare- conclude- i rappresentanti degli industriali fiorentini hanno poco a cuore la tutela del patrimonio sociale e industriale del nostro territorio”.

Fonte: Agenzia Dire

“È stato un incontro molto utile per fissare un metodo di lavoro. C’è intesa su questi temi”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi dopo l’incontro con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Landini, Sbarra e Bombardieri sul tema della sicurezza sui luoghi di lavoro. Erano presenti anche i ministri del Lavoro Andrea Orlando e della Pubblica amministrazione Renato Brunetta e il sottosegretario Roberto Garofoli.


Nel corso dell’incontro con i leader sindacali, sono stati individuati alcuni interventi di immediata realizzabilità in materia di tutela della sicurezza e della salute sul posto di lavoro.
In particolare: sulla revisione e il potenziamento del sistema della formazione dei dipendenti e degli imprenditori; la revisione e il potenziamento delle norme sanzionatorie da applicare a seguito delle ispezioni; la razionalizzazione dell’assetto delle competenze in materia di ispezione; la costituzione di una banca dati unica delle sanzioni applicate.

Fonte: Agenzia Dire