Home Tags Posts tagged with "nuova vita"

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetta

LEGGI ANCHE...

Apparentemente era una donna povera per lo Stato, senza un impiego e bisognosa di denaro. La realtà era però ben diversa ed è venuta fuori a seguito dell’attività investigativa messa in atto dall’Arma. Era infatti intestataria di oltre 20 automobili, tra cui numerose fuoriserie. Imprenditrice nel ramo della compravendita di veicoli con ditta individuale in via Trieste a Saonara, vicino Padova, da un anno abbondante riceveva regolarmente il reddito di cittadinanza pur non avendone i requisiti.

Le indagini. A scoprirlo sono stati i carabinieri della stazione di Legnaro del maresciallo Marialdo Rossin impegnati in alcuni accertamenti relativi ad altri presunti reati. Nei guai è finita una donna di 40 anni. È stata denunciata per aver omesso di comunicare le reali informazioni inerenti il suo reddito, non dichiarando di essere intestataria e proprietaria di beni materiali e titolare di partita Iva. Sarà l’autorità giudiziaria a decidere come proseguirà l’attività.

L’indagata rischia di dover restituire quanto ricevuto illecitamente dallo Stato oltre all’immediato azzeramento del sussidio mensile. Potrebbero anche scattare sequestri legati alle sue proprietà. Ma spetterà anche all’amministrazione comunale capire quali problematiche ci siano e prendere gli opportuni provvedimenti.

I decessi legati al coronavirus nel mondo hanno superato il milione. E’ quanto emerge dal bilancio fornito dalla France Press sulla base di dati ufficiali, alle 00.30 di oggi le vittime accertate erano 1.000.009. Gli Usa restano il Paese con il più alto numero di morti seguiti da Brasile, India, Messico e Gran Bretagna.

L’allarme dell’Oms. Nei giorni scorsi l’Oms ha avvertito che senza un’azione collettiva a livello globale, e’ “molto probabile” che si arrivi a due milioni di morti. “Un milione di persone hanno perso la vita per il Covid in tutto il mondo. È un numero impressionante e purtroppo ancora in crescita”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza in un post su Facebook. “Dobbiamo impegnare tutte le nostre energie per combattere il virus, puntando sulla ricerca scientifica per cure e vaccini efficaci e sicuri – aggiunge il ministro -. Nel frattempo, ciò che fa davvero la differenza restano i comportamenti corretti di ciascuno di noi. Servono ancora massima attenzione, serietà e prudenza”.

Balzo dei contagi in Spagna. Con un totale di contagi da inizio pandemia salito a quota 716.481, la più alta in Europa, la Spagna sta valutando nuovi provvedimenti. A Madrid nuove aree, con milioni di cittadini, sono state sottoposte al divieto di movimento se non per motivi di lavoro, di studio o cure mediche. Questi i dati riportati dall’agenzia Efe. A “tutta la popolazione”, che risieda o meno in zone a rischio, si raccomanda di “evitare spostamenti inutili”, e non è escluso un intervento del governo.

I numeri in Francia. Dopo aver superato quota 16.000 contagi quotidiani ed essere sceso poi a 15.797 e 14.412, il numero dei nuovi positivi in Francia è sceso ieri a 11.123 ma il calo è dovuto all’abituale conteggio di fine weekend, limitato per la chiusura dei laboratori di analisi privati. In crescita anche il tasso di positività, che ha raggiunto ormai quota 7,4% contro il 5,7% di una settimana fa. In aumento il numero dei ricoverati in ospedale per Covid-19, con 102 nuove presenze in 24 ore. Sono stati 786 gli ingressi in rianimazione, 23 in più rispetto a sabato.